Articolo in evidenza

PRESENTAZIONE

Marco Chiurato nasce a Marostica il 13 settembre 1973, dove vive e lavora.
Intraprende il percorso artistico dal 2004 attraverso un’espressione tra scultura, videoart e istallazioni. Dal lavoro di pasticcere impara a trasformare con le mani la dolce materia in qualcosa di bello da vedere, gustoso da assaporare e dall’inebriante profumo. I sensi rappresentano il punto di partenza ma presto sente il bisogno di esplorare, in modo spontaneo e impulsivo, l’animo umano nelle sue parti nascoste. Dai suoi esordi a oggi si susseguono collaborazioni di successo con brand e artisti internazionali e non, facendosi conoscere nel panorama artistico italiano e straniero per le sue performance dal forte contenuto provocatorio, mettendo la sua sensibilità artistica al servizio dei più attuali problemi sociali.

BLOG IN COSTRUZIONE

Buio del vedente Galleria Liberismo, Palazzo Valmarana Braga gennaio 2010
Oggi si è spenta serenamente… Galleria Liberismo, Palazzo Valmarana Braga 19 Febbraio 2010
33 Galleria Liberismo, Palazzo Valmarana Braga VICENZA 2010
Marco Chiurato invidia Paolo Rossi 2010
“DIVIETO DI CACCIA”.
Bandiera Bianca panicjazz marostica 16 dicembre 2010
“essere Palladio” casa cogollo 16 gennaio – 6 marzo 2011
“sono venuto a prenderlo”
casanova Triennale Desgin Museum di Milano, dal 29 gennaio al 27 febbraio 2011.
Marco Chiurato invidia Giulio Cappellini DESIGN SHOW 24 febbraio 2011
ITA “rialzati italia”
Fukushima 131 Salone internazionale del Mobile Fiera di Milano Rho-12/17 Aprile 2011
DISASTROUS WEDDING 29 04 2011 Westminster 12 O”clock
Cleto Munari+1 BIENNALE DI VENEZIA 2011
COLUMBIA by marco chiurato SETTEMBRE 2013
MARCO CHIURATO ospite di Story Corner Giardino Biblioteca – Palazzo Cornaggia – Thiene VI
Marco Chiurato invidia Brancus di Samuel Peron spazio Edit di Via Maroncelli 14 MILANO 2011
Fukushima131_RED HOT museum 13 Settembre 2011
“the ring of LOVE”2011
SIT! marostica 22 settembre 2011
ATtentAZIONE di Marco Chiurato + Marco Basile BIENNALE DI VENEZIA 2011
IKillForLife Domenica 18 Dicembre 2011 ore 11,00 Credito Cooperativo
CHI E SENZA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA performance 17 gennaio 2012 ore 06.00 CAVA DEL FAGANELLO – LUSIANA (VI)
progetto Marco Chiurato + Samuel Peron – Maniche corte o maniche lunghe?
“CONCEPIMENTO DI UNOPERA” di Marco Chiurato 20 febbraio 2012 ore 24.00-Asiago
SIT! udine 2012
particolari del canova museo civico bassano del grappa 29 aprile 2012
SIT! ASOLO “PALAZZO PRETORIO” 12 maggio 2012
ORA presso cleto munari 21 giugno 2012
“INSIDE ME” presso lanificio conte 14 luglio 2012 schio
suiciDIO
effetti senza cause
Kayan di Marco Chiurato
Lucid Dream di Marco Chiurato OTTOBRE 2012
FrantiV
armSTRONG di Marco Chiurato AGOSTO 2012
oxygen by marco chiurato ottobre 2012
picasso verso chiurato VIDEO PERFORMANCE 2012
Marco Chiurato for Vitra ottobre 2012 VITRA
reincarnation ottobre 2012
picasso verso chiurato otobre 2012 VICENZA
scampia di marco chiurato 2012 VIDEO
last goodbye di Marco Chiurato 2012
Marco Chiurato envies Jules Kim
SUPERBIA di Marco Chiurato novembre 2012
cycle di Marco Chiurato
Merry Christmas video performance 2012
FAMILY sur REAL
elena grimaldi VIDEO WORKING IN STUDIO
pimp my car di Marco Chiurato
settima onda PADOVA
nato un papa se ne fa un altro
strong power di marco chiurato
أسطول ماركوCHIURATO
100% zucchero SEGNI INDELEBILI
NEXT PERFORMANCE ernesttico + marco chiurato
BlaBlaBla by Marco Chiurato for Cleto Munari salone del mobile 2013
un segno di pace 28 marzo 2013
AA MILANO Salone Del Mobile 2013
il mangia dischi VINITALY 2013
salone del mobile milano 2013 NAKED ART
BOSTON di marco chiurato 19 aprile
giornata mondiale a favore dell omofobia 17 maggio 2013 marostica VI
artfair HONG KONG 24 26 maggio 2013
clan santapaola CEMENTI mod. M-antis religiosa di Marco Chiurato 31 maggio 2013
PATPONG di Marco Chiurato Palazzo Savonarola, via Dante 97, Padova Venerdì 7 giugno 2013
“PATPONG” a margine di una performance non vissuta…7 giugno 2013
le coiffeur des coulatelle of Marco Chiurato
Breve sosta sulla terra della terra 21 giugno 2013
lobby balloons of marco chiurato 16 giugno 2013
cena di gala POLIZIA DI STATO 22 giugno 2013
HEIL! di marco chiurato ROMA 28 luglio 2013
self service di marco chiurato 3 luglio 2013
the ostriches hunt of marco chiurato presso laos struzzi, cosenza 28 giugno 2013
Ordo carceris 2 agosto 2013
100% SUGAR – Brainstorming with an Artist by Barbara Beltramello
Marco Chiurato envies Michael Franti

Zolla Ribelle

ZOLLA RIBELLE
Della terra che si vorrebbe strumentalizzare, della natura alla quale dare sagome geometriche, la vita se n’infischia e irrompe oltre qualsivoglia forzatura, checché si creda di controllare. L’Universo e le sue forme hanno confini che non ci è detto e dato spostare. Sebbene generosamente esso si lasci fare e comprimere, al fine la sua forza si esprime senza contraddizioni, scrollandosi di dosso ogni finitura.

Opera realizzata mediante uno stampo di polistirolo originariamente contenitore di un robot meccanico da cucina. La terra fertile modellata sul medesimo, riposta s’un campo e abbandonata al suo corso, è destinata a disgregarsi nella sua forma plasmata per opera dei germogli che emergono alla vita.

terra_03_ok_blog

terra_02_ok_blog

terra_04_ok_blog

terra_05_ok_blog

terra_06_ok_blog

terra_07_ok_blog

terra_08_ok_blog

A l’om che s’arrovella o diletta de lo scultore il mestiere,
azzardando figure al Creato sconosciute e menzognere,
Si dovrebbe dire: “Sei tu ubriaco o stolto a tale pensare:
ch’al tuo ingegno l’Universo eterno si voglia appellare?”
Forse che del ver quest’umano è manco. Pure il cervello:
ricco dono! Eppur senza comprensione, inutile fardello.
Sofia Cavalli

impronte ultra violenti

dermatogrifi scambiati

Ebbero con sé l’empie impronte,
che seppur dette, mai guardate.
E sulla pelle ma agli occhi celate,
solo ad Altri si svendono le onte.

Non all’ombra dei freddi riflettori
di questo mondo – quello che è Primo
si svelano i segni di chi rimane anonimo
E accecante è la pietà degli invasori.

La vera Luce, consapevole, non accusa:
espone chiara la traccia di chi abusa.
Sofia Cavalli

impronta_digitale_06_ok

impronta_digitale_07_ok

impronta_digitale_05_ok

impronta_digitale_04_ok
Sono i bambini che conosciamo. Li vediamo in tv, sui giornali, sugli opuscoli delle no-profit. Li udiamo sulle parole del Papa, appaiono nelle attività caritatevoli delle parrocchie. Ogni tanto s’inciampa nel pensiero di loro e c’invoglia pietà.
Ma alla luce dei potenti fari dei Paesi sviluppati (sì ma alle spalle di chi?) non sono visibili le impronte digitali di chi ha fatto violenza su quei corpi.
E quante forme prenda la violenza è chiaro. Ciò che non è chiaro – anzi, oscurato- è a chi appartengano. Non c’è CSI, né squadra scientifica di nessuna città occidentale che si occupi di identificarle. Ma c’è che si spartisce i Figli della Madre Terra e anche questa.
Ha importanza il giudizio? La condanna? Puntare un indice? A poco serve la pena.
Guardiamo la realtà sotto un’altra luce: quella della consapevolezza, che mostra la vera realtà delle cose.

Tesi su Marco Chiurato Università Ca” Foscari Venezia.

SABATO 18 APRILE 2015
Laura Landi si laurea in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali facendo una tesi su Marco Chiurato (cha coraio!) intitolata Marco Chiurato arte e provocazione presso Università Ca” Foscari Venezia.
tesi_libro_02 tesi_libro_01

XIX Congresso Nazionale UBI 2015

“Marco Chiurato s’insinua in ogni pertugio disponibile per imporci un’altra delle sue buffonerie. Al XIX Congresso Nazionale del Bonsai – che la signorile Marostica ha ospitato e presentato a suon di trombe e manovre di vessilliferi- viene esposta, con la deplorevole complicità dell’organizzazione stessa, una pianta che porta il nome di Rhododendron Luculentum. Viene spiegato come questa sia originaria di alte lande tibetane e di come sia una sensazionale scoperta di un tale Marco Pastelero Serrano, designato paleobotanico, il quale descriverebbe questo esemplare come un’unicità, per via di una modificazione genetica che la rende fluorescente allo stimolo degli ultravioletti. La didascalia, certo, è imbastita di lessico pertinente e le annotazioni botaniche si dà il caso che siano credibili, tuttavia già l’onomastica del presunto esploratore cileno rivela la firma del pasticcere, che in spagnolo è appunto “pastelero”, per di più “serrano”, montanaro.
Una processione di anime beate accorreva ad ammirare la reliquia, ingegnosamente illuminata con una lampada di Wood. Chi strabuzzava gli occhi per l’entusiasmo, chi con un qualche barlume di diffidenza controllava fidatamente il tablet o lo smartphone per accedere al cuore del sapere umano: Wikipedia. E trovandovi dunque la voce del Luculentum, si metteva l’anima in pace, che fosse tutto vero.
Invece era fatta di pasta di zucchero quest’ultima burla non richiesta del Chiurato e forse della stessa materia è il suo senso dell’umorismo: inconsistente e solubile.
Lei si vuol prendere gioco di tutto e di tutti ma La informo che il Giornalismo è fatto di professionisti e non di bonari creduloni, sciatti, che pubblicano senza impegno. Magari a sua disposizione.
Lei voleva farci fessi, ma nessuno ha abboccato e la sua spiritosaggine è rimasta, come il suo bonsai posticcio, inosservata nella penombra di una stanza a lei riservata.”
Arminio Piovasco di Rondò de “Lo Sberlone Quotidiano”

maro pastelero serrano_05

maro pastelero serrano_06
bonsaista Sofia Cavalli – bonsaist Sofia Cavalli

maro pastelero serrano_14

maro pastelero serrano_16
Rhodendron luculentum
l bonsai di questa pianta è un unicum. Si tratta infatti della recente scoperta di una nuova specie di Rododendro descritta per la prima volta nel 2012 dal paleobotanico ed etnologo cileno Marco Pastelero Serrano, durante una spedizione esplorativa degli altipiani del Tibet. Il Luculentum (dal latino, luminoso) deve il suo nome alla sua particolare fisiologia, che lo rende luminescente se esposto ad un’alta dose di luce ultravioletta. Infatti, per via della rarefazione dell’ozono che si verifica nelle altitudini della regione tibetana, questo particolare tipo di Rhodendron ha evoluto un sistema difensivo contro la dannosità degli UV : grazie ad uno speciale enzima che modifica alcune molecole nei cloroplasti, la pianta produce un pigmento lattescente in grado di assorbirne i raggi per poi emetterli in una suggestiva fluorescenza, esaltata in questo Bonsai per mezzo della lampada di Wood. Dal punto di vista morfologico, si presenta come un arbusto deciduo, dal fusto albino e glabro, foglie coriacee e da infiorescenze a grappolo.

Rhodendron luculentum
The bonsai of this plant is an unicum. It is actually a recent discovery of a new Rhododendron species described for the first time on 2012 by Chilean paleobotanist and ethnologist Marco Pastelero Serrano, during a scientific expedition on Tibet plateau. The Luculentum (a Latin world meaning bright) is named after the particular brightness shown by the plant when subjected to a high quantity of UV rays. Due to the ozone rarefactions of the Tibetans highs, this particular Rododendrum developed a sort of shield against the detrimental rays: thanks to a special enzyme that modify some of the chloroplast molecules, the plant produce a pigment used to absorb the ultraviolet rays. They are subsequently radiated through a suggestive luminescence, enhanced in this Bonsai by a Wood lamp. Morphologically, the luculentum is a deciduous shrub, with a white hairless trunk, leathery leafs and a grape inflorescence.

Flower sugART Power

Flower Power 20 aprile 2015 milano

strumenti_zucchero_ok

Ma dove esiste un””altra festa gourmet in cui importanti chef Michelin si divertono a spaccare zucchero a suon di musica disco anni ””70?

Marco Chiurato, Alessandro Negrini, Marcello Trentini, Andrea Alfieri e Sergio Motta, Marta Grassi, Marco Ambrosino, Sara Preceruti, Wicky Priyan, Matteo Fronduti, Eros Picco, Philippe Leveille, Cristiano Tomei, Davide Oldani, Errico Recanati, Matteo Torretta, Yoji Tokuyoshi, Domenico Della Salandra, Eugenio Boer, Antonio Guida, Daniel Canzian, Ilario Vinciguerra, Fabrizio Ferrari, Felice Lo Basso, Eugenio Roncoroni e Beniamino Nespor, Vittorio Fusari, Ivano Ricchebono, Filippo Novelli.

11101120_10206699392748558_690690772_n

11133726_10206538083396680_1640532302983665026_n

la nuova canzone del gruppo musicale FLOWER SUGART POWER composta da chef stellari del calibro di Alessandro Negrini, Marcello Trentini, Andrea Alfieri e Sergio Motta, Marta Grassi, Marco Ambrosino, Sara Preceruti, Wicky Priyan, Matteo Fronduti, Eros Picco, Philippe Leveille, Cristiano Tomei, Davide Oldani, Errico Recanati, Matteo Torretta, Yoji Tokuyoshi, Domenico Della Salandra, Eugenio Boer, Antonio Guida, Daniel Canzian, Ilario Vinciguerra, Fabrizio Ferrari, Felice Lo Basso, Eugenio Roncoroni e Beniamino Nespor, Vittorio Fusari, Ivano Ricchebono, Filippo Novelli e SCIEF TERRENI del calibro di Marco Chiurato per l””””evento di Milano FLOWER POWER – Recorded at Andrea Marzetto studio , music and lyrics by Cod Wagon

ASCOLTA LA CANZONE

ferrarelle

The Spam Crew
Vince il premio Miglior Video
al Concorso Acqua di Chef 2014
powered by ItaliaSquisita&Ferrarelle

Watch the short film

12915_10206517613121514_6533956251741948218_n